CIANCIMINO DAY

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:”";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Ciancimino day.

 

Domani, 23 gennaio, dovrebbe  essere il “Ciancimino day”-

Infatti, oggigiorno,  il mattinale delle procure tira alla grande, e pertanto perché limitarsi a piccoli assaggi  destinati alle edicole? E’ giunta l’ora di portarlo in libreria con un bel tomo di quasi 400 pagine, capaci di occupare un bel po’ del tempo libero degli appassionati di interrogatori giudiziari.

Per cui la casa editrice Novantacento (cui fa capo un noto quotidiano che tutti conosciamo) ha pensato di raccogliere e stampare i verbali delle deposizioni di Massimo Ciancimino, in un libro-documento in libreria da domani 23 gennaio, dal titolo ”Nel nome del padre” (368 pagine, 9,90 euro),  e che sarà la gioia di tutti i feticisti della new-age giustizialista, la maggior parte dei quali ovviamente lo metterà in bella mostra in libreria, senza neppure leggerlo.

Peccato, andrebbe letto, perché Ciancimino Junior è il vaso di pandora dei nostri segreti di stato degli ultimi 30 anni: Gladio e Ustica, le stragi del ’92 e i misteri della latitanza di Provenzano, i delitti Mattarella e Reina e il sequestro Moro, le tangenti ai politici di ieri e di oggi. Ma anche gli sfoghi privati e le ”lezioni” su mafia e dintorni di Don Vito Ciancimino. E poi: i rapporti con i servizi segreti e quelli con l’Arma, le tante fughe di notizie, le minacce e i progetti di morte per i politici che avevano ”tradito”, i rapporti con Dell’Utri e Berlusconi. C’è proprio tutto, in quei verbali.

Però sono atti giudiziari, ed a nostro parere non è bello farci affari in questo modo, e soprattutto in esclusiva.

Perché sfoderare un deca per degli atti che possono essere scaricati gratis da internet, dove con un clic in pochi secondi si può rendere possibile questa operazione?

Ecco che quindi abbiamo deciso di farlo subito.

Il file integrale dei verbali, oltre che su questo blog, è scaricabile da questa notte anche sul sito http://www.censurati.it, che però mentre sto scrivendo non risulta accessibile dal server. Speriamo che sia un fatto momentaneo, e che non capiti anche a noi la stessa cosa.

Inoltre noi, insieme ai verbali, abbiamo proposto anche una piccola chicca, in formato video, che qualcosa ci fa presumere che fra gli allegati al volume in libreria domani, non ci sarà.

Si tratta di un pensiero di Don Vito Ciancimino, estratto dal suo famoso ma inedito memoriale manoscritto, sul proprio figlio Massimo, lo stesso cui il padre confidò tutti i segreti d’Italia che ritroviamo nei verbali. Pensiero non proprio lusinghiero, purtroppo.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE I VERBALI INTEGRALI DI MASSIMO CIANCIMINO, GRATIS.